Top Self-made Car Tuners?

0
653

fotor_(10)

Bene. Ne è passato di tempo da quando vi abbiamo parlato l’ultima volta della Impreza di Matteo. Nel frattempo di cose ne sono successe un sacco, e siamo qui a cercare di riordinare le idee per farvi un quadro completo.

Dunque, da quando il potentissimo Ing. Luca Cavaglià vi ha ragguagliati sulle impressionanti potenzialità dell’aerodinamica da lui ideata, e noi ci siamo sollazzati con le mirabolanti creazioni del passato dell’italica ingegneria, e delle nuove proposte dell’automobilismo torinese, il buon Matteo, il vero protagonista di questo enorme progetto, ha deciso di fondare un suo studio di progettazione per componenti high performance, dedicati principalmente alle auto da time attack o da track day spinto. Il nome del neonato progetto è Stratodesign, e la nostra Impreza ne è conseguentemente diventata la demo car.

1800092_481377781967653_974237613_o

Sotto il marchio Stratodesign, passeranno tutte le creazioni di Matteo che finora vi abbiamo mostrato. I freni spaventosamente grossi? Certo che sì. I mozzi di alluminio aeronautico? Ovviamente. E alla line up si vanno ad aggiungere i subframe anteriori e posteriori, oltre ai braccetti delle sospensioni regolabili, rigorosamente su uniball. Questi finora li avevate visti solo in modello 3D. Eccoli in tutta la loro tecnologica magnificenza.

telaiettodietrocompleto

telaiettodavanti

telaiettodavantiblu

mozzi

braccetti

Ah, ovviamente, almeno per il momento, il tutto è riservato a chi vive sotto la luce delle Pleiadi. Ma Matteo ha pensato anche agli altri miscredenti, infatti i bracci sono applicabili su qualsiasi auto, e presto arriveranno componenti anche per loro.

In tutto questo, siccome il nostro scienziato pazzo è un perfezionista a livelli da manicomio, l’Impreza verrà sottoposta ad ulteriori miglioramenti telaistici, affidata alle sapeinti mani di Massimo della T-Engineering, già curatore della Chevy da Euro Nascar guidata da Davide Amaduzzi, e della Citroen C2 Gruppo A di Luca Armando. Ringrazio personalmente Matteo e Massimo per la levataccia che mi hanno fatto fare per trasportare la vettura nella nuova officina.

fotor_(7)

imprezadassodietroforester

pericampi

Come dite? Sembra che ci siamo persi? Tzè, miscredenti! Quello era proprio il percorso stabilito. Quando il veicolo da traino è un Forester, la scelta più logica è sempre quella di tagliare per i campi.

fotor_(8)

fotor_(10)

Le modifiche riguarderanno quasi tutto il telaio dell’Impreza, a partire dai riforzi sui duomi, passando per i parafanghi, l’installazione di una pedaliera a pavimento, i supporti per i sedili, un tetto in carbonio, fazzoletti qua e là… probabilmente arriverà un rollbar completamente nuovo! Abbiamo sempre parlato di top performance. Ebbene, è fino a qui che Matteo è disposto a spingersi per trasformare la sua Impreza nella più veloce in assoluto.

fotor_(12)

fotor_(11)

fotor_(9)

Dal momento che la demo car ufficiale della Stratodesign è ancora sotto i ferri, Matteo ha in programma di testare i suoi componenti top performance su qualche auto da time attack. Quindi se volete fare da cavia… ehm, da tester, fatevi avanti!

Mai così lieti di scrivere: STATE IN CAMPANA!