BMW M6 Gran Coupé

0
752

Una combinazione raffinata di high performance e lusso: BMW M6 Gran Coupé. Ecco come inizia il comunicato stampa inviatoci da Mamma BMW. Noi ci sentiamo di aggiungere solo una cosa, un sollevato, gudurioso, era ora!

Da amante del Marchio, sono la persona meno indicata per parlar di BMW quindi spero apprezziate lo sforzo per rimane quanto più distaccato e freddo possibile. No, non ci cascate, mi sono riletto e non ci credo neanche io!

E’ stupenda come poche. Anche più della ben riuscita variante coupé.  Più la guardo e più mi chiedo, ma chi diavolo può desiderare una M5 berlina o una M6 Coupé quando può comprare questa e fare il miglior acquisto della propria vita?! Se qualcuno è in grado di rispondermi… beh che si faccia avanti!

Dotata del V8 biturbo (o come la chiamano i tecnici Motorsport, Twin Power Turbo) da 4,4 litri è in grado di sprigionare 560 cv e di far correre il contagiri fino alla zona rossa che si attesta a 7200 giri/minuto. 680 sono invece i nm di coppia disponibili da 1500 a 4700 giri/minuto.

 Il cambio è naturalmente il solido DKG a doppia frizione a 7 rapporti e unito alla gestione elettronica Drivelogic consente uno scatto di 4,2 secondi per la classica prova 0/100 km/h. L’assetto è M quindi non serve neanche discuterne.

Mastodontico è l’impianto frenante che deve fare gli straordinari per tenere sotto controllo la potenza e soprattutto gli 2400 kg indicati dalla bilancia. Le pinze scelte per l’asse anteriore sono a 6 pompanti e mordono dischi da 400mm mentre al posteriore i dischi da 396mm sono abbinati ad una pinza a singolo pompante.

Bella, bella, bella… sono veramente curioso di vederla dal vivo e soprattutto di vedere come sarà la futura Serie 4 Gran Coupé, che complici le dimensioni più ridotte trovo maggiormente interessante.