BMW M6 GT3

0
575

BMW M6 GT3 1

La 66esima edizione del Salone dell’Automobile di Francoforte porta in grembo tante novità interessanti. La prima, per noi puzzoni di Magigas, è sicuramente la nuova BMW M6 GT3. 

Finalmente senza veli e nella tradizione livrea bianca con le strisce Motorsport, la nuova arma per le gare GT si mostra in tutto il suo splendore. Se è vero le auto da competizione sono tutte belle (come non ricordare ad esempio la Toyota Corolla WRC e il suo altergo stradale) è anche vero che questa nuova M6 è davvero stupenda e non ci farà troppo rimpiangere la Z4 GT3 che sostituisce.

BMW M6 GT3 2

Accantonato l’effimero lato estetico, puntiamo dritti dritti alla ciccia! La BMW Z4 GT3 è stata un’auto tanto performante quanto sfortunata. I tecnici di Monaco l’avevano allestita attingendo a piene mani dalla neopensionata M3 e92 GT3. Motore, sospensioni ed elettronica derivavano direttamente dalla M3 che bene ha fatto in Europa e America, mentre l’aerokit era specifico e capace di generare una downforce di assoluto rilievo. Come al solito, la presenza del Balance of Performance ne ha tarpato le ali in più competizioni. Ci mancherà! Ci mancherà la sua agilità nei percorsi guidati e la melodia del suo V8 aspirato invasivo e borbottante come pochi altri.

BMW M6 GT3 5

Siamo curiosi di scoprire come si comporta in pista la nuova M6. Jörg Müller, pilota del Team ufficiale BMW e sviluppatore dell’auto, si è da sempre dichiarato entusiasta di quest’auto, specie per il tiro del motore. Certo, ovvio, l’ha cresciuta lui ed è normale che ne parli bene ma scorrendo la cartella stampa bisogna ammettere che i presupposti per un’ottima auto ci sono tutti.

BMW M6 GT3 30

La carrozzeria è realizzata in fibra di carbonio. Splitter, diffusore e alettone sono in linea con i regolamenti 2016 al pari del tetto che ospita la botola di sicurezza che permette allo staff medico, in caso di incidente, di prestare soccorso al pilota anche dall’alto. Immancabile la presenza del fondo piatto.

BMW M6 GT3 26

Motore V8 di 4,4 litri biturbo con carter a secco capace di sprigionare fino a 585 cv. Il cambio sequenziale a 6 rapporti è montato in blocco con differenziale nel retrotreno. Il peso è inferiore ai 1300kg.

BMW M6 GT3 14

L’impianto frenante è firmato AP Racing con pinza a 6 pompanti all’anteriore e 4 al posteriore. L’abs è ovviamente regolabile, fornito da Bosch. 18″ e canale da 13″ sono i cerchi in lega by BBS.

BMW M6 GT3 20

L’auto verrà consegnata ai team clienti in tempo per prendere il via nei principali campionati del prossimo anno. Nel percorso di sviluppo, iniziato lo scorso inverno, l’auto non è mai stata veramente segregata nei locali del reparto Motorsport. Anzi, in occasione delle 24 Ore di Spa, Nurburgring e 6 Ore di Watkins Glen sono stati organizzati eventi a porte chiuse riservati a Team  potenzialmente interessati a mettere le mani sui primi esemplari e pronti a staccare un assegno di 379mila euro. Come per la piccola M235i e la vecchia Z4 GT3, anche l’M6 GT3 parteciperà al BMW Sports Trophy.

BMW M6 GT3 13

Qui per vedere la gallery completa!