Expo Tuning Torino 2013

0
2535

Due chiacchiere con Fabio Pavanello, organizzatore dell’Expo Tuning Torino 2013

Chiariamo subito ogni dubbio, leviamoci la pagliuzza dall’occhio, Fabio Pavanello è un amico di vecchia data. Ci conosciamo da una vita e, come le amicizie più belle, tutto è nato per caso ritrovandoci a chiacchierare davanti una bella auto parcheggiata ad un ritrovo di appassionati. Da quel giorno di acqua sotto i ponti ne è passata tanta, molti i progetti realizzati e tanti, tantissimi, ancora da attuare. Un giorno riusciremo anche a fare qualcosa insieme. Sono anni che ci giriamo attorno e finalmente adesso ci sono le giuste premesse. Abbiamo entrambi uno Staff affiatato che ci supporta nei nostri deliri e ci permette di puntare in alto.

Expo Tuning Torino 2013 1

Come ormai abbiamo scritto in tutte le salse, l’annata 2013 dell’Automotoretrò verrà ricordata per una svolta epocale. Forse azzardata. Forse necessaria. Affiancare alle auto e moto storiche anche le corrispettive versioni da competizione è stato un passaggio obbligatorio e quanto meno naturale. Quest’anno però gli organizzatori si sono spinti oltre e complice la collaborazione con Fabio e il suo Staff, c’è stata un’intera sezione dedicata alla personalizzazione dei mezzi. Il Custom, sia per le moto (uno spazio molto più grande e corposo rispetto allo scorso anno) che per le auto, con la prima edizione dell’Expo Tuning Torino.

Expo Tuning Torino 2013 4

A bocce ferme, dopo averlo lasciato riprendere per un po’, ho incontrato Fabio per fare con lui il punto della situazione su questa nuova avventura e soprattutto com’è nata!

L’idea dell’expo tuning è nata tanto tempo fa, mi ero ripromesso che un giorno sarei arrivato ad organizzare una fiera sui tre giorni dentro i padiglioni del Lingotto, mi sono dato cinque anni di tempo da quella decisione, ci sono riuscito in tre, in più la partecipazione da spettatore a Rimini dello scorso anno non ha fatto altro che accrescere in me la voglia di portare in Italia un expo valido come quelli di mezza Europa, dove la qualità delle lavorazioni, potesse mettere in luce le migliori realizzazioni italiane ed estere, e far comprendere a tutti quale secondo me è il vero significato di Tuning.
Ovviamente non sarei riuscito a compiere tutto questo da solo e ringrazio pertanto la famiglia Gianoglio che ha creduto nel progetto, la rivista Unique (Alessandro Ciceri) per aver sposato da subito la nostra causa e tutti i miei collaboratori ed amici nella fattispecie Daniele Tassini, Diego Duca e Antonio Lafata che con il loro lavoro hanno reso realtà un sogno non troppo lontano. Insomma, i meriti vanno equamente divisi!
Devo ringraziare anche la mia ragazza Lucia che ha saputo sostenermi e sopportarmi nei momenti di sclero

Expo Tuning Torino 2013 10

Poraccio, hai due borse sotto gli occhi che potresti fare la spesa all’Iper! Nei giorni della Fiera e in quelli a seguire, ho ricevuto moltissimi feedback da parte di amici che sono venuti a trovarci, di espositori presenti con i loro prodotti e i pareri su questa “novità” sono decisamente agli antipodi. C’è chi ha accolto con entusiasmo la nuova iniziativa, apprezzando la ventata goliardica delle auto presenti e l’effetto novità e chi invece non è riuscito a trovare il filo conduttore tra le auto storiche, quelle da gara e quelle personalizzate. E’ quindi inevitabile chiederti perché hai deciso di affiancare l’Expo Tuning Torino ad una fiera molto diversa da quello che è il mondo del tuning e della personalizzazione.

E’ molto semplice in realtà, a Torino quando parli di fiere del settore non puoi che pensare all’Automotoretrò e all’ Automotoracing, e poi perché crediamo che il tuning tragga spesso e volentieri spunto sia dal racing che dal retrò perciò quale migliore connubio. Senza contare che così facendo abbiamo offerto al pubblico tutto il meglio riguardante l’autoveicolo. A parte tutto sono poi stati gentilissimi (Beppe e Alberto Gianoglio, ndr..) a darci la possibilità di discutere del progetto e soprattutto a credere nei nostri intenti.

Personalmente mi trovo concorde con l’analisi di Fabio. E non perché è un caro amico e il mio giudizio potrebbe essere viziato dall’affetto e stima che nutro per lui, ma guardando a più ampio spettro, l’Automotoretrò si è sempre evoluto andando a toccare ogni volta nuovi aspetti dell’auto. E’ nato come mostra e scambio d’auto/moto d’epoca, è vero, ma a quel tempo Torino faceva parte del circuito internazionale dei grandi Saloni dell’Auto. La fine degli anni ’90 non si è portata via solo l’indimenticabile Campionato Italiano Super Turismo, per dirne una. Anche il Salone dell’Automobile di Torino ha chiuso i battenti e l’unica importante manifestazione rimasta in città è proprio l’Automotoretrò. Che ne ha colto idealmente il testimone, proponendo ai propri visitatori spazi sempre nuovi. Senza contare la necessità di differenziarsi da Milano Autoclassica. Fiera dell’auto d’epoca che ha luogo nel capoluogo lombardo….. 2 settimane dopo l’Automotoretrò! Sì, siamo in Italia.

Expo Tuning Torino 2013 9

In questi giorni è ripartita la macchina organizzativa per l’edizione 2014. Ma per dar vita  ad un progetto tutto nuovo, come l’ETT, quanto ci è voluto?

L’organizzazione dell’evento è partita a settembre dello scorso anno e ha assorbito ogni minuto della nostra giornata post lavorativa. Ad esempio io finivo le mie 8-10 ore di lavoro in Sparco e poi via in riunioni, mail e telefonate fino alle 22- 23 di sera. Massimo rispetto per i miei collaboratori che sono riusciti a coniugare lavoro e ETT al meglio, colmando le mie mancanze e che hanno lavorato uniti per il raggiungimento di questo traguardo. Da solo non ci sarei mai riuscito.

Expo Tuning Torino 2013 8

Un debutto così importante è di quelli che toglie il sonno. Cosa ti ha tenuto sveglio nei giorni antecendenti la Fiera?

I timori più grandi sono stati quelli di non riuscire a garantire le aspettative. Avevamo in mente fin da subito quali caratteristiche e come doveva funzionare l’expo, che la paura più grossa è stata quella di non deludere le aspettative di chi, come noi, ha creduto fin da subito nel progetto expo, a partire dagli stessi tuners fino ad arrivare a tutte le aziende e carrozzerie che ci hanno dato da subito fiducia. Il duro lavoro paga sempre e sono state tutte soddisfatte. Ogni azienda, ogni ragazzo e la cornice di pubblico ci hanno confermato la bontà di un evento costruito in meno di un anno, ma con grande professionalità da parte di tutti coloro che ne hanno preso parte. Tanti complimenti e la raccomandazione a non mollare a continuare verso questa direzione ovvero del quality over quantity, del rispetto del pubblico e delle aziende espositrici!

Expo Tuning Torino 2013 7

Papà Beppe e Alberto Gianoglio, fondatori e responsabili rispettivamente di Automotoretrò e Automotoracing, come hanno accolto la proposta di unire le loro aree stand con l’Expo Tuning Torino?

All’inizio, erano un po’ perplessi sull’argomento, ma da subito hanno mostrato interesse e collaborazione, ovviamente ci siamo presentati con un progetto serio e dettagliato, che faceva specchio a quello che erano i migliori saloni europei, e abbiamo dato loro valide motivazioni per credere nell’expo!
Una volta partiti siamo poi sempre stati accompagnati, la loro pertinenza ed esperienza nel campo ci è stato di grande aiuto, ci hanno sempre aiutato e spronato a fare bene, ci hanno trattato come membri della loro famiglia!

Expo Tuning Torino 2013 13

Se vi prestassi la De Lorean che ho in garage e con essa la possibilità di tornare indietro nel tempo, c’è qualcosa che tu e i tuoi ragazzi cambiereste?

Assolutamente la lasceremmo parcheggiata al suo posto, poiché crediamo che ogni sbaglio, decisione e qualche momento di stallo, abbiano alla fine portato a tutto questo, perciò, no… non cambierei proprio nulla. E posso parlare anche a nome ragazzi che hanno lavorato sodo al mio fianco… abbiamo fatto un paio di riunioni nei giorni successivi per analizzare insieme quanto avevamo fatto!

Expo Tuning Torino 2013 14

L’Oval… la struttura che quest’anno ci ha accolto è davvero bella. L’anno prossimo sarà tutta vostra?

Magari! Sarebbe un bel problema da gestire sia per noi che per la famiglia Gianoglio, vorrebbe dire davvero aver fatto il botto! No a parte tutto credo che la collaborazione e coesistenza tra il racing, il tuning e il custom sia assolutamente da tenere legata nello stesso padiglione o comunque molto vicine l’una all’altra

Expo Tuning Torino 2013 2

Caro mio, è tardi, ho fame e tu sei stanco morto. Da qui a un anno, che progetti hai in cantiere?

 Sicuramente l’expo 2014 con più vetture (sempre selezionate) più aziende, cercando di migliorare ogni aspetto della manifestazione appena passata, e poi chissà magari aiutare un vecchio amico ad organizzare un mini campionato di time attack 😛

Schhh!! Te possino, doveva essere una sorpresa! Va beh… ora che l’hai reso pubblico non ci resta che rimboccarci le maniche!

 

Per vedere il resto della fotogallery, vi invitiamo a visionare la fanpage dell’Expo Tuning Torino!