Peugeot 208 R5

0
715

Salone di Parigi 2012. Perché verrà ricordato? Francamente non saprei, Forse perché il lifting della Gallardo è osceno? Beh, sì, quello sicuro, ma ne parleremo presto. Per la Panamera col sedere della Brera? eh.. sì. Anche perché la tetesca col lato B italico è decisamente più interessante della configurazione Angela Merkel attualmente in listino.

Insomma, un’edizione da dimenticare? No, proprio no. Anche se non c’è di che rallegrarsi vedendo la maggior parte delle proposte (la Jaguar F-Type è da standing ovation), dobbiamo dare merito a Peugeot di essersi giocata un jolly interessante!

I francesi del Leone, forti di giocare in casa, hanno deciso di puntare tutto sulle emozioni, mostrando in  anteprima la futura arma da rally. E lo fanno scegliendo una grafica carica di significati ed emozioni!!

 

 Chi non si è sciolto vendendo le mitiche 4 stripes correre lungo la bianca carrozzeria? Ormai la pensione per la 207 S2000 è imminente ed è tempo di affilare le armi in vista della prossima stagione. Secondo il regolamento FIA, dal prossimo anno scenderanno in campo le vetture R5 che mostrano alcune modifiche atte al contenimento dei costi, divenuti troppo alti anche con le S2000.

 

Le modifiche più importanti prevedono (come nel WTCC) l’adozione di un motore 1,6 turbo, cambio sequenziale a 5 rapporti,peso minimo imposto di 1200 kg mentre la trazione a 4 ruote motrici perde il differenziale centrale a comando elettronico. Dopo la presentazione di questi giorni, una lunga sessione di test aspetta questa vettura che l’anno prossimo avrà l’onore e l’onere di raccogliere la pesante eredità della 207 S2000 vettura che ha letteralmente la scena rallystica. Nei test sarà della partita anche la 208 R2, variante meno estrema, con 2 ruote motrici e motore 1,6 aspirato da 185cv…. 100cv in meno rispetto alla più cazzuta r5