Torino torna ad essere Capitale dell’Auto

0
537

Presentazione Gran Premio dell'Automobile

Oggi nella sala congressi Carlo Biscaretti di Ruffia, presso il MAUTO di Torino, abbiamo assistito alla conferenza stampa indetta dal Comitato Organizzatore del Gran Premio dell’Automobile.No, non vi allarmate, nessun GP di Formula 1 avrà luogo sotto la Mole. Per fortuna.

ParcoValentino_GPA_Parco_Valentino_05_hi

Qui il progetto è ben più serio e affascinante, con un piano ben preciso. Ovvero ridare lustro ad una città che tanto ha dato all’automotive, nostrano ed internazionale, che ha scritto interi capitoli della nostra Storia e che sta patendo, più di tutte le altre metropoli italiane, la crisi economica e il buio di un tunnel che pare non conoscere fine.
E’ bastata una breve chiacchierata con Andrea Levy, Presidente del Comitato Organizzatore Parco del Valentino Gran Premio dell’Automobile, per rincuorarci e apprendere appieno la volontà di valorizzare la nostra tradizione motoristica e le tante eccellenze che tuttora la compongono.

Presentazione Gran Premio dell'Automobile

In passato, nell’epoca d’oro del motorsport, quando a farla da padrone c’erano talenti del calibro di Nuvolari, Farina, Villoresi, Varzi, Vaccarella e tantissimi altri, la città di Torino aveva il suo Gran Premio. Istituito nel 1935 per volontà del RACI (Reale Automobile Club Italia, divenuto poi ACI), il circuito aveva uno sviluppo di 4088 metri e si snodava in un insidioso anello lungo il celebre parco torinese affacciato sul fiume Po. Il via era posto nel piazzale antistante il Castello del Valentino. Con un continuo sali e scendi portava i piloti a costeggiare il Borgo Medievale fin sotto il tunnel del Ponte Isabella e poi al ponte Vittorio Emanuele III di recente costruzione. Il tratto più guidato era attorno il Palazzo della Mostra della Moda, che accompagnava i piloti al punto di partenza. Il percorso era completamente asfaltato e, nonostante l’ampia larghezza della carreggiata, piuttosto ostico da affrontare per merito del susseguirsi di curve cieche e in contropendenza. Un tracciato che sembrava cucito su misura per il talento di Tazio Nuvolari. E difatti la prima edizione se la aggiudicò proprio il mantovano volante a bordo dell’Alfa Romeo della Scuderia Ferrari.

ParcoValentino_GPA_Circuito_Valentino_04_hi

L’ultima edizione andò in scena nel 1955. Poi più nulla. Fino ad oggi. Il piano in atto da parte di Andrea Levy e del suo Staff è semplice quanto ambizioso. Rinverdire i fasti di un tempo, usare il parco del Valentino e parte del vecchio tracciato, per mettere in mostra il meglio che ogni appassionato sogna di vedere dal vivo. Una vetrina farcita di giocattoloni da guardare e ascoltare!

Sarà un festival, un evento di alto livello coinvolgente e esclusivo, che metterà al centro l’auto come fenomeno culturale oltre che a realtà economico-produttiva. Abbiamo invitato grandi produttori, centri stile dei Marchi più prestigiosi, Uomini che han fatto la Storia
dell’auto e continuano a farla. Collezionisti di tutto il mondo con mezzi unici di ieri e di oggi
apriremo con una sfilata di modelli meravigliosi

Andrea Levy

ParcoValentino_GPA_cartina_2015_low

Sono ormai 15 anni che a Torino manca un Salone dell’auto. Questa iniziativa non è solo riservata alle supercar e ai mezzi da competizione, ci sarà un’area dedicata ai modelli contemporanei curata direttamente dalle Case Madri e che potranno sfruttare per presentare i nuovi modelli.

La scelta di Torino, per questo grande evento è un riconoscimento del ruolo
centrale nella storia, nel presente e nell’evoluzione dell’industria automobilistica

Piero Fassino

Che siamo dei romanticoni non è un mistero. Quello che ci ha sorpreso in positivo è la passione con cui tutto il diretto tratta l’argomento. A testimoniarlo ci pensa, ad esempio, la scelta del logo della manifestazione che richiama il celebre episiodo del 1935, con Tazio Nuvolari intento a tagliare il traguardo con il volante della sua Alfa Romeo non più solidale col piantone dello sterzo! Non potevano scegliere immagine migliore.

Parco_Valentino_GPA_LOGO_hi

I dettagli ve le sveleremo presto, nei prossimi articoli, assieme ad un report delle edizioni del Gran Premio del Valentino. Intanto, per agevolarvi con i permessi al lavoro, sappiate che la manifestazione avrà luogo tra l’11 e il 14 giugno 2015. Avete 15 mesi per organizzarvi le ferie e gestirvi i jolly con le vostre compagne. Giocateveli a modo! Noi per ingannare l’attesa abbiamo iniziato a contare i giorni sul calendario. Ma ne mancano ancora troppi…

www.parcovalentino.com