Applausi meritati

0
388

No, questa volta gli applausi non sono per l’ennesimo record segnato in pista. Eppure questo applauso, che facciamo dal cuore, è forse quello che più sentito e sincero.

E’ notizia di oggi che Radical, il piccolo costruttore di sogni a 4 ruote, ha messo in commercio un nuovo modello si barchetta chiamato SR1.

La particolarità di questa vettura è la posizione nella gamma Radical. Perchè questo giocattolo è il modello entry level! L’intento del Costruttore è di colmare una fascia di Mercato assai estesa e lasciata inspiegabilmente scoperta.

Cuore di questa realizzazione è, come sempre, il motore della Suzuki Hayabusa. Un 4 cilindri di 1340cc da 210cv a 10500 giri/minuto.

Il telaio è un bel tubolare in acciaio vestito da un abitino in vetroresina che ricorda la SR9, modello top di gamma che tante battaglie sta vincendo contro il cronometro, registrando ovunque tempi record.

A completare la dotazione tecnica ci pensano un cambio sequenziale a 6 rapporti e l’autoblocco Quaife. Non serve aggiungere che la trazione è posteriore… vero?!?

Interessanti sono le misure di questa SR1, con una lunghezza di 385cm, una larghezza di 162 e una bassezza di 104 cm! Quella fetentona della bilancia indica che i kg da spingere per il piccolo Suzuki sono 480. Un rapporto peso/potenza di gran valore, per chi ama le prestazioni.

E non a caso, questa nuova Radical si rivolge non solo agli amanti dei track day ma anche e soprattutto a chi vuole cimentarsi in qualche cronoscalata o competizione in pista, grazie all’omologazione CN1.

Il punto di forza di questa entry level, caratteristiche tecniche a parte, è certamente nel prezzo.In UK il prezzo è fissato in 37000 €!

E allora, adesso che sapete tutto… non volete unirvi anche voi al nostro applauso?