599 GTO by Romeo Ferraris

0
564

Alla buon’ora eh! Ferraris, lo storico preparatore di Opera (Mi),  ha messo le mani sulla neo pensionata Ferrari 599 GTO. Una vettura che ha davvero ancora tanto da dare, anche se adesso, porella, i riflettori sono tutti per quel capolavoro che porta il nome di F12 Berlinetta.

Per il V12 di Maranello, il team di Ferraris ha messo a punto 2 step di preparazione. Il primo, molto leggero, prevede la sola sostituzione dei 2 filtri dell’aria e il cambio dei terminali di scarico. Il risultato sono 15 cavallini e 13 nm di coppia in più.

Il secondo step invece, porta in dote le mod dello step 1 con l’aggiunta della rimappatura della centralina elettronica. Con questa combinazione la 599 arriva a 710cv, superando proprio quella vanitosa F12…

Tanta, la fibra di carbonio utilizzata per creare il nuovo splitter anteriore, specchietti retrovisori e l’estrattore posteriore. Insomma, non c’è che dire, questa volta Ferraris, che ben ci ha viziato con M3 da oltre 600cv o Cinquecento che sembrano dei propotipi, ha puntato tutto su una preparazione non invasiva, certamente al di sotto delle sue potenzialità, ma del resto stiamo parlando di una Ferrari… per giunta in allestimento GTO. I compressori volumetrici e l’hard tuning, sono fuori luogo!